Utenti online
We have 927 guests and 1 member online
Login
I Soci ARI sono tutti UTENTI REGISTRATI




Usa come password il codice riportato sulla tua etichetta d'indirizzo di RadioRivista
www.ari.it

Direttore responsabile
I2VGW Gabriele Villa

Web Manager
IK8LOV Max Laconca

Redazione
Stefania Sparaciari

QSL quasi Diretto
Invio articoli

Collaborate
con noi!

Inviate
i vostri articoli,
le vostre
autocostruzioni,
le vostre
esperienze
i vostri
racconti di DX a:

RADIORIVISTA

Newsletter
Leggete e votate
International

Disclaimer

ARI. IT è il sito di tutti i soci ARI ma è il caso di ricordare che le opinioni espresse dai collaboratori di questo sito, incluse le inserzioni pubblicitarie, non si identificano necessariamente con il punto di vista di ARI e del suo CDN e per questo motivo la responsabiltà, la correttezza, e la veridicità di quanto scritto, sono da attribuirsi interamente agli autori dei singoli articoli

Message
  • Direttiva EU e-Privacy

    Questo portale utilizza i cookie per offrirti le migliori risorse tecnologiche disponibili. Continuando a visitarci senza modificare le tue impostazioni accetti implicitamente di ricevere tutti i cookies. Diversamente, puoi modificare le tue preferenze agendo direttamente sulle impostazioni del software di navigazione impiegato.

    Documentazione Direttiva e-Privacy

PostHeaderIcon L'Editoriale di Marzo

There are no translations available.

Tanto è stato fatto, molto è da fare
di Vincenzo Favata, IT9IZY

Vincenzo Favata, Presidente ARI

Mi accingo a scrivere questo editoriale consapevole che in prossimità dell’assemblea ordinaria, indetta annualmente per l’approvazione dei bilanci consuntivo e preventivo, appare utile fornire ai lettori informazioni aggiornate in ordine alle attività associative, con particolare riferimento a quelle che hanno comportato una spesa significativa, così come riportata sui bilanci.

Iniziamo dalla disamina, per sommi capi, delle voci di spesa più onerose per l’Associazione: il personale, il funzionamento degli uffici, il servizio qsl, RadioRivista e gli altri servizi forniti ai soci. Per il personale, di concerto con il Segretario Generale, sono state operate opportune riduzioni delle ore lavorative che non hanno intaccato l’efficienza delle prestazioni rese; anche per il Bureau è stata posta in essere un'attenta valutazione delle spese postali con le opportune possibili riduzioni; per RadioRivista sono state, grazie alla sagacia del Direttore, operate opportune riduzioni delle spese che hanno comportato il mantenimento dello standard qualitativo ed un buon risparmio, ulteriori tagli specifici sono stati effettuati senza nocumento per l’Associazione. Peraltro, nell’ottica del miglior andamento associativo e del contenimento dei costi, le riunioni del CDN in sede sono state notevolmente ridotte ed è stata utilizzata la videoconferenza Skype con più frequenza rispetto al passato; ciò ha consentito l’eliminazione delle trasferte e l’utilizzo delle ore serali, che hanno reso possibili riunioni più frequenti e non collegate al disimpegno delle attività lavorative personali di ognuno dei Consiglieri.

 

 

Read more...

 

PostHeaderIcon L'Editoriale di Febbraio

There are no translations available.

Fenomenologia di un'Associazione
Mauro Pregliasco, I1JQJ


Il processo d’invecchiamento della nostra Associazione, cioè l’aumento della componente anziana nel Corpo Sociale, è un fenomeno che incide sulla vita delle nostre Sezioni. Dipende essenzialmente da due fattori: il primo è di natura strutturale, ed è direttamente connesso al calo demografico nel nostro Paese; il secondo è diretta conseguenza del progresso tecnologico, che rende la radio sempre meno interessante per i giovani.

Il grafico sottostante, predisposto dalla Segreteria Generale, fotografa quanto molti avevano intuito, anche se forse non in termini così allarmanti.

In statistica la moda di un insieme di numeri è il valore che compare con maggior frequenza; nel nostro caso è costituita dai Soci 58enni. L’intervallo che comprende il maggior numero di Soci va da 54 a 63 anni. È in quest’ottica che va letto e interpretato il processo di invecchiamento strutturale dell’ARI.

La domanda che gli Amministratori si pongono è: “Dobbiamo impegnare le nostre risorse verso i giovani, nel tentativo di portare nuova linfa vitale all’Associazione, oppure dobbiamo orientarci ad offrire servizi modulati per l’età dei nostri attuali Soci?”. La risposta, per il Consiglio Direttivo, è scontata. Da un lato è ragionevole ipotizzare uno scenario drammatico se non investiamo sulle nuove leve, dall’altro dobbiamo assicurare la massima attenzione ai nostri Soci. In buona sostanza è necessario muoversi in entrambe le direzioni, bilanciando con intelligenza le forze a disposizione. Infatti, se non si interviene prontamente, la curva gaussiana del grafico tenderà a spostarsi inesorabilmente verso destra.

 

Read more...

 

PostHeaderIcon L'Editoriale di gennaio

There are no translations available.

FT8, come dire: confusi ma felici
Gabriele Villa, I2VGW


Mi dispiace ma mi tocca fare outing. Anzi il mio, nostro outing, è già piuttosto pubblico, sta nel log dell’ennesima DXpedition cui ho partecipato recentemente, nelle Comores. Mi sono dovuto arrendere alla volontà dei tanti. E i tanti, amici miei, siete voi. Voi che avete preso questa “cotta” per l’FT8, voi che giustamente lo avete preteso e letteralmente ad ogni nostra uscita e segnale “saccheggiato” nei vari slot di banda. Voi che alla fine siete stati accontentati. Con la sola consolazione, da parte mia di avervi fatto felici. Ha vinto la maggioranza e i numeri della DXped di D68CCC parlano chiaro: 62.832 Qsos totali di cui 11.141 in FT8 pari al 17,7 per cento del totale e solo 1.229, pari al 2 per cento del totale in RTTY.

 

Read more...

 

PostHeaderIcon L'Editoriale di Dicembre

There are no translations available.

Decisioni che non si prendono a cuor leggero
Il Consiglio Direttivo Nazionale


Era il 17 ottobre 2003 quando il Consiglio Direttivo dell’ARI composto da Alberti (I1ANP), Ambrosi (I2MQP), Manenti (IS0RUH), Marino (IT9ZGY), Ortona (I1BYH), Sabbadini (I2SG), Sanna (I0SNY) e Simoncini (IV3FSG) deliberava di portare la quota sociale a 72,00 euro. Nel frattempo molti di quei Consiglieri sono mancati, gli altri non si interessano più alla vita associativa e l’ARI ha avuto sei diversi Presidenti. L’Associazione ha dovuto traslocare di Sede e dei dipendenti che allora lavoravano in Segreteria Generale è rimasta solo un’impiegata. Nel 2004 spedire una lettera prioritaria costava 0,60 euro, oggi 2,80 euro; un litro di benzina 1,047 euro e oggi 1,579 euro.

Sono trascorsi sedici anni senza che venisse aumentata la quota associativa, anche se il coefficiente di rivalutazione ISTAT per il periodo 2003-19 è 24%. Questo “miracolo” è stato reso possibile solo grazie a rigidi contenimenti dei costi e, negli ultimi anni, ricorrendo agli accantonamenti.

 

 

Read more...

 

PostHeaderIcon L'Editoriale di Novembre

There are no translations available.

Piccole, importanti informazioni
di Vincenzo Favata, IT9IZY


Questo editoriale ha (avrebbe) lo scopo di aiutare lo scrivente e tutto il CDN a far funzionare l’ARI con maggiore speditezza. Occorre tener presente che generalmente all’inizio di ogni anno, precisamente nei primi due/tre mesi, arrivano in sede a Milano

oltre 12.000 richieste di rinnovo delle quote sociali ed un quantitativo notevole di e-mail contenenti istanze collegate alla verifica dei pagamenti delle quote. I versamenti delle quote sociali si concentrano nei primi tre mesi dell’anno e vengono aggiornati, di norma, entro un mese dall’arrivo.

Il tempo di risposta alle varie richieste che pervengono agli uffici in questi mesi non è celere come negli altri periodi dell’anno, stante che i dipendenti sono prevalentemente dedicati alla registrazione dei rinnovi.

La registrazione dei nuovi soci e dei rinnovi ha una particolare priorità ed  è oltremodo importante per l’Associazione, posto che l’aggiornamento tempestivo degli elenchi dei soci consente l’invio corretto di RadioRivista agli aventi diritto in regola con il pagamento degli oneri sociali.

A tal proposito appare utile far presente anche che le spedizioni degli arretrati della rivista a coloro cui spettano saranno oggetto di particolare attenzione al duplice fine: ridurre e al contempo velocizzare la spedizione delle copie.

 

Read more...

 
Dona il 5x1000

Rinnovi 2020

QUOTE SOCIALI 2020

BONIFICO BANCARIO

Unicredit Banca
IBAN: IT 49 I 02008 01629 000100071400


C/C POSTALE

Numero: 899203


PAGA CON CARTA
Rinnova ora

  

SPECIFICARE SEMPRE
► Nome+call (o matr.)
► Rinnovo 2020

QSL Bureau
Manuale QSL Bureau
Seguici su...

Attività DX