Message
  • Direttiva EU e-Privacy

    Questo portale utilizza i cookie per offrirti le migliori risorse tecnologiche disponibili. Continuando a visitarci senza modificare le tue impostazioni accetti implicitamente di ricevere tutti i cookies. Diversamente, puoi modificare le tue preferenze agendo direttamente sulle impostazioni del software di navigazione impiegato.

    Documentazione Direttiva e-Privacy

PostHeaderIcon Certificato del Mediterraneo V/U/SHF

There are no translations available.

1) L'Associazione Radioamatori Italiani A.R.I. emette il Diploma "C.D.M. VHF UHF SHF".

2) Il "C.D.M. VHF/UHF/SHF" è attribuito per ciascuna banda agli operatori di stazioni di radioamatori che dimostrano di essere iscritti all'A.R.I. o consociate e di aver effettuato collegamenti bilaterali/HRD in CW, SSB RTTY e MISTO (SSB CW), con le seguenti modalità:

144 MHz - 40 province italiane e 13 paesi validi per OM/SWL Italiani
144 MHz - 20 province italiane e 10 paesi validi per OM/SWL Stranieri
432 MHz - 30 province italiane e 8 paesi validi per OM/SWL Italiani
432 MHz - 15 province italiane e 5 paesi validi per OM/SWL Stranieri
1296 MHz - 20 province italiane e 5 paesi validi per OM/SWL Italiani
1296 MHz - 10 province italiane e 5 paesi validi per OM/SWL Stranieri

Dai 2.3 fino a 47 GHz
- 10 province italiane e 3 paesi validi per OM/SWL Ital./Stran.

3) Il " C.D.M. VHF/UHF" stazioni portatili bande 144 e 432 MHz viene rilasciato per singolo PREFISSO, mentre per le bande superiori le stazioni possono operare anche da PREFISSI differenti.
QSO validi dal 1 Gennaio 1993 per l’accredito delle seguenti Province: Biella (BI), Crotone (KR), Lecco (LC), Lodi (LO), Prato (PO), Rimini (RN), Verbania (VB), Vibo Valentia (VV)
QSO validi dal 15 Luglio 2001
per l’accredito delle seguenti Province: Carbonia-Iglesias (CI), Medio Campitano (VS), Ogliastra (OG), Olbia-Tempio (OT)
QSO validi dal 15 Giugno 2004
per l’accredito delle seguenti Province: Fermo (FM), Barletta-Andria-Trani (BT), Monza-Brianza (MB)

 

Per le altre 95 province, sono valide dal 1 gennaio 1959.

4) Il "C.D.M." è rilasciato ad ogni radioamatore che presenterà all'Award Manager I0JXX Marziali Sandro - Via Renzo da Ceri 157 - 00157 ROMA, quanto segue:

a) Una lettera datata e firmata con la quale il richiedente attesta che sono stati rispettati i regolamenti del proprio Paese, una lista dettagliata dei collegamenti indicante: nominativo della stazione lavorata, data, ora, frequenza, modo di emissione e provincia di appartenenza del corrispondente.

b) Fotocopia del documento di iscrizione all'A.R.I. o affiliate I.A.R.U. per l'anno in corso.

c) Per chi invia le QSL in originale e desidera la restituzione via diretta, a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, deve includere i francobolli per l'importo dovuto.

In caso di affrancatura insufficiente le QSL verranno restituite via Associazione.

Sono valide le fotocopie delle QSL o la dichiarazione firmata dai VHF Manager di Sezione, comprovante l'autenticità delle QSL, resta comunque facoltà dell'Award Manager richiedere gli originali per eventuali controlli.

d) La somma di 10 Euro per la spedizione del diploma.

e) L'inosservanza di una di queste lettere a),b),c),d) invalida la richiesta del Diploma.

7) I possessori di Diplomi "C.D.M." potranno usare tale titolo sulle QSL e nella corrispondenza.

Elenco dei 33 paesi validi - se autorizzati - per il diploma "C.D.M.":

ARI VHF Award Manager
Sandro Marziali, I0JXX

i0jxx(at)i0jxx.it

Scarica regolamento in PDF

Last Updated (Monday, 06 March 2017 14:18)