Message
  • Direttiva EU e-Privacy

    Questo portale utilizza i cookie per offrirti le migliori risorse tecnologiche disponibili. Continuando a visitarci senza modificare le tue impostazioni accetti implicitamente di ricevere tutti i cookies. Diversamente, puoi modificare le tue preferenze agendo direttamente sulle impostazioni del software di navigazione impiegato.

    Documentazione Direttiva e-Privacy

PostHeaderIcon DX e Spedizioni

PostHeaderIcon Un altro colpo dei soliti noti: una Cambogia da scoprire!

There are no translations available.

L'Asia: terra di spiritualismo e sfrenato capitalismo di Stato, di cultura millenaria e cronica povertà, di eterne irrisolvibili contraddizioni e, perché no, anche seconda casa del Mediterraneo DX Club.

Già a Maggio cominciano a circolare gli inviti ufficiali a partecipare alla DXpedition dell'MDXC per il 2016: arriva l'e-mail di Antonio Cannataro IZ8CCW, apro l'allegato e, con trepidazione, scorro le righe fino a trovare la notizia che cercavo. Quest'anno si va in CAMBOGIA.

"Se il Vietnam ti è piaciuto, la Cambogia ti farà impazzire", sembra voler dire Ant, Co-leader assieme a Gabriele Villa I2VGW delle operazioni "spedizioniere" del MDXC.

La previsione di spesa è sostenibile (circa 2000 Euro a testa), il periodo è sempre il solito (inizio Novembre, fine del periodo delle piogge ma ancora fuori dalla stagione turistica). All'avviso che quest'anno sarà una sistemazione "spartana" rispetto al Vietnam del 2015 presto poca attenzione: andiamo per far radio, non turismo.

 

Leggi l'articolo completo in PDF
tratto da RadioRivista 2/17 pagg. 12-21

 

 

PostHeaderIcon Il Mediterraneo International team in sella al Dragone giallo

There are no translations available.

"Volevo una spedizione e, per i miei peccati, me diedero una". La citazione (adattata) da "Apocalypse now" mi è sembrata da subito inevitabile, soprattutto perché è proprio per i miei "peccati" di contester che sono stato inserito in questa nuova avventura dell'MDXC a Da Nang, Viet Nam.

Come ultimo arrivato, tra i tanti "cerini corti" estratti, ho avuto anche quello della redazione del presente articolo a beneficio dei lettori di RR: i mazzi dei cerini erano, ovviamente, truccati e di questo cercherò di vendicarmi cogliendo l'occasione imprudentemente fornitami dallo stesso Co-leader della spedizione, nonché Direttore di RR, Gabriele Villa, I2VGW…

 

Leggi l'articolo in PDF
tratto da RadioRivista 1/16 pagg. 13-21

 

PostHeaderIcon La mia vacanza-radio a Zanzibar (AF-032)

There are no translations available.

E' tempo di pensare alle ferie se si vuole pianificare una vacanza con la radio. Il periodo scelto è fine Luglio, il Contest IOTA cade proprio in quel periodo, quindi, perché non approfittarne e scegliere un'isola come meta della vacanza.

La prima isola che mi viene in mente è Zanzibar (Tanzania) AF-032, appena più a nord del Madagascar, la meta della mia vacanza dello scorso anno. Scopro che è in fase di preparazione una DXpedition italiana e chiedo subito info via e-mail per sapere come ottenere la licenza.

Ad inizio Gennaio so già a chi rivolgermi e cosa mi costa la licenza. Mi metto il cuore in pace e penso che sia ormai cosa fatta.

 

Leggi l'articolo completo in PDF
tratto da RadioRivista 2/15 pag. 21-22

 

PostHeaderIcon L'affascinante, spettacolare Navassa DXpedition story

There are no translations available.

Tra i tanti "difetti" che abbiamo a RadioRivista, ce n'è uno di cui andiamo piuttosto orgogliosi. Cerchiamo di fare giornalismo radiantistico, non chiaroveggenza.

Pertanto, queste righe saranno giocate a carte scoperte: come già spiegato nell'introduzione allo spazio DX di questo numero, nel momento in cui leggerete la rivista, la spedizione sarà iniziata (o saremo nell'imminenza dei primi QSO, visto che K1N è fissata per Febbraio, con una durata di quindici giorni), ma - a causa dei tempi tecnici di lavorazione - scriviamo quando il team sta ancora completando i bagagli alla volta dei Caraibi. Quindi, non ci produrremo in un'improbabile quanto altisonante serie di ipotesi a scatola chiusa sull'andamento della spedizione, ma crediamo più utile offrirvi un "viaggio nel tempo", alla ricerca delle ragioni per cui Navassa è diventata la "most wanted entity" dell'intero DXCC.

Riteniamo possiate apprezzarlo, come modo per incuriosirvi di più, se K1N non sarà ancora iniziata quando leggerete, o come ulteriore gratificazione, se avrete già completato il QSO.

 

Leggi l'articolo completo in PDF
tratto da RadioRivista 2/15 pagg. 17-20

 

PostHeaderIcon Lezioni dal passato

There are no translations available.

Su FT4TA, la spedizione a Tromelin del Novembre 2014, ne abbiamo sentite e lette di cotte e di crude. I sette operatori sono stati elogiati, ma anche criticati, a volte con argomentazioni sensate, a volte con acrimonia.
Diciamo subito che essere riusciti ad attivare un'Entità DXCC latitante dal 2000 e aver fatto 70800 QSO in dieci giorni, è di per sé motivo di plauso e ragione sufficiente per essere grati al team per l'impegno profuso.
Certo la percentuale di nominativi unici a log (il 25,9%) sarebbe stata più alta se fossero state fatte scelte operative maggiormente ponderate: per esempio, tenere due stazioni (CW e SSB) 24 ore su 24 sulla banda più produttiva e concentrare l'attività in RTTY su una sola banda.

 

Leggi l'articolo completo in PDF
tratto da RadioRivista 1/15 pagg. 25-27

 
More Articles...