Message
  • Direttiva EU e-Privacy

    Questo portale utilizza i cookie per offrirti le migliori risorse tecnologiche disponibili. Continuando a visitarci senza modificare le tue impostazioni accetti implicitamente di ricevere tutti i cookies. Diversamente, puoi modificare le tue preferenze agendo direttamente sulle impostazioni del software di navigazione impiegato.

    Documentazione Direttiva e-Privacy

PostHeaderIcon Il silenzio non ci aiuta, non aiuta l'ARI

There are no translations available.

Cari Soci Toscani, cari amici,
volge al termine il mandato del CD del Comitato Regionale Toscana che, indegnamente, rappresento.Come quasi tutti voi saprete, tutto il CD ed il Collegio Sindacale, è dimissionario.
Tutti in blocco, tutti insieme… unanime decisione per richiamare l’attenzione di tutti voi. Non ricordo un simile precedente.
Per chi non è toscano e non ha letto i verbali del CDN adesso è informato.
Non entrerò minimamente nelle ragioni di questa scelta, per non approfittare di questa opportunità che mi viene concessa, ma per accendere in tutti voi una lampadina, un dubbio, una domanda...
Perché è successo?
Perché non sono stato correttamente informato?
Perché nella mia Associazione si deve arrivare a tanto?
Perché scrivere a RadioRivista?
La risposta a queste domande è: il SILENZIO!

Sì, cari amici, è il SILENZIO di tutti voi, di tutte (o quasi) le Sezioni, Presidenti, Segretari, singoli Soci, etc.

Nessuno (o quasi) che si sia interessato, domandato, interrogato su quanto stesse succedendo al suo CR e su come poter essere d'aiuto, dare una mano, mettersi a disposizione della PROPRIA ASSOCIAZIONE...... essere RESILIENTI... capire perché un nuovo gruppo di Soci, da VOI eletti, non abbia avuto il MINIMO supporto per lavorare tranquillamente prima e/o capire le ragioni dopo...Tutti nuovi tranne un Consigliere, un cambio di passo, nuove idee e, per la prima volta, un programma di lavoro.... scritto e sottoscritto da tutto il CD ...inviato a tutte le Sezioni per comunicarlo a tutti voi, per dire ciò che avevamo intenzione di fare..... A proposito, ne siete stati informati oppure è passato tutto sotto…. SILENZIO?
Vi è stato illustrato il nostro programma?
Vi sono state illustrate le ragioni del nostro gesto?
Ma soprattutto, Vi siete chiesti perché?
Far parte di un'Associazione vuol dire dare (DARE!) il proprio apporto, il proprio aiuto, anche piccolo perché tutto serve, senza aspettare qualcosa in cambio o peggio, che qualcun altro si offra al posto nostro... Delegare SEMPRE al Presidente in carica (troppo spesso la solita persona) non serve a farci crescere, a migliorare, a portare nuova spinta, ma solo a creare piccoli feudi, campanili, orticelli (chiamateli come volete) dove esercitare un piccolo potere e filtrare a piacimento le informazioni e notizie secondo propri interessi.

Questa è la realtà delle nostre Sezioni ma sta a noi Soci invertire la marcia, impegnandosi in prima persona, aiutando anche da remoto, partecipando alle riunioni, assemblee e quant’altro occorra alla gestione. Anche io, come tanti di noi, ho dedicato tempo all’ARI (nel mio caso la Sezione di Scandicci - Fi) dal maggio del 1995, sottraendolo alla famiglia, al lavoro ed impiegando risorse personali, ricoprendo tutti i ruoli cui ero chiamato a svolgere, con umiltà e dedizione, senza interessi personali, solo per DARE e mai per prendere...

Questo principio l’ho applicato anche quando sono stato chiamato a ricoprire la carica di Presidente del CD del CRT e condiviso con tutti i Consiglieri eletti: nessun rimborso spese! Neppure un centesimo di costo ai Soci Toscani! Tutto a spese nostre! Nessun ristorno per il CRT! Questo si traduce in tre anni in circa €. 3.500,00 che non abbiamo richiesto, che i Soci Toscani hanno risparmiato, che le 27 Sezioni Toscane non hanno dovuto togliere dalle loro casse….  ma mi chiedo: ne è valsa la pena? SI! SI Per quei Soci che hanno apprezzato il lavoro svolto, l’impegno, gli errori inevitabili per dei principianti, per tutti loro ne è valsa la pena e per tutti gli altri: silenzio...

TOSCANI, il 31 dicembre 2021 scade il nostro mandato: datevi da fare, iniziate a proporvi, mettetevi in gioco, candidatevi per il nuovo Consiglio Direttivo del CRT ma, soprattutto, sollecitate le vostre Sezioni ad impegnarsi perché questo avvenga. Permettetemi di ringraziare tutti i Consiglieri e Sindaci del CRT e la Sezione di Scandicci, nella figura del suo Presidente, Sergio IZ5EKW, del Segretario Leonardo IZ5FSA e di tutto il Consiglio Direttivo per il sostegno ricevuto......

L’UNICO!

73, Stefano Orlandi, IW5DPF