Utenti online
We have 248 guests and 1 member online
Login
I Soci ARI sono tutti UTENTI REGISTRATI




Usa come password il codice riportato sulla tua etichetta d'indirizzo di RadioRivista
Tutorial

Manuale d'uso

Nei link qui sotto,
potete scaricare
le procedure da seguire:

www.ari.it

Webmaster
IK8LOV Max Laconca

Redazione
Stefania Sparaciari


QSL quasi Diretto
Invio articoli

Collaborate
con noi!

Inviate
i vostri articoli,
le vostre
autocostruzioni,
le vostre
esperienze
i vostri
racconti di DX a:

RADIORIVISTA

International

Notice
  • Direttiva EU e-Privacy

    Questo portale utilizza i cookie per offrirti le migliori risorse tecnologiche disponibili. Continuando a visitarci senza modificare le tue impostazioni accetti implicitamente di ricevere tutti i cookies. Diversamente, puoi modificare le tue preferenze agendo direttamente sulle impostazioni del software di navigazione impiegato.

    Documentazione Direttiva e-Privacy

PostHeaderIcon Decreto Legislativo 24 marzo 2024, n. 48


È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.87 del 13 aprile 2024 il Decreto Legislativo 24 marzo 2024, n. 48 “Disposizioni correttive al decreto legislativo 8 novembre 2021, n. 207, di attuazione della direttiva (UE) 2018/1972 del Parlamento europeo e del Consiglio dell’11 dicembre 2018, che modifica il decreto legislativo 1° agosto 2003, n. 259, recante il codice delle comunicazioni elettroniche. (24G00066)”. Entrata in vigore del provvedimento: 28 aprile 2024.

Per maggiori dettagli cliccare QUI

 

PostHeaderIcon Nuove disposizioni correttive al Codice delle comunicazioni elettroniche


 
Roma, 20 mar. (Adnkronos) - Il Consiglio dei ministri ha approvato in via definitiva il decreto legislativo che riforma il Codice delle comunicazioni elettroniche. Lo rende noto Palazzo Chigi nella nota diramata post Cdm.
disposizioni correttive al decreto legislativo 8 novembre 2021, n. 207, di attuazione della direttiva (UE) 2018/1972 del Parlamento europeo e del Consiglio dell'11 dicembre 2018, che modifica il decreto legislativo 1° agosto 2003, n. 259, recante il Codice delle comunicazioni elettroniche (decreto legislativo – esame definitivo) (Affari europei, Sud, politiche di coesione e PNRR; Imprese e Made in Italy)Comunicato stampa.

Siamo orgogliosi del contribuito fornito alla comunità radioamatoriale per questa lungamente attesa revisione del Codice delle Comunicazioni. È stato un lavoro protrattosi per diversi mesi, nel corso del quale ARI ha sottoposto relazioni e suggerimenti per un semplificato ammodernamento dell’impianto normativo.
I soci hanno potuto apprezzare questi dettagli in anteprima su RadioRivista di febbraio.
 

PostHeaderIcon Decreto direttoriale sulle modalità di espletamento degli esami per il conseguimento della patente di operatore radioamatoriale per l’anno 2024.


Con decreto del Direttore generale per i servizi territoriali (link decreto), ai sensi dell’articolo 3, comma 2, dell’allegato n. 26 al Codice delle comunicazioni elettroniche, sono state disciplinate le modalità di svolgimento della prova d’esame per il conseguimento della patente di operatore radioamatoriale, di cui all’art. 136 del decreto legislativo 1° agosto 2003 n. 259 (Codice delle comunicazioni elettroniche).

L’atto di programmazione temporale di svolgimento degli esami presso le sedi territoriali viene pubblicato da ciascun Ispettorato territoriale (Casa del Made in Italy) nella rispettiva home page della sezione del sito istituzionale.

Per maggiori informazioni cliccare QUI

 

PostHeaderIcon Rinnovo delle autorizzazioni generali per l’attività radioamatoriale


Si avvisa che le domande presentate tramite la piattaforma web https://appradioamatori.invitalia.it/ ai fini del rinnovo delle autorizzazioni generali per l’attività radioamatoriale aventi scadenza 31 dicembre 2023 sono accolte in proroga fino al 9 febbraio 2024.

Dal 10 febbraio 2024 il radioamatore interessato a proseguire l’attività radioamatoriale deve presentare una nuova richiesta di autorizzazione generale, il nominativo di stazione già assegnato rimane comunque a disposizione del radioamatore per un periodo di un anno dalla data di scadenza dell’autorizzazione e può quindi essere utilizzato fino al 31 dicembre 2024 per presentare la nuova richiesta di autorizzazione generale.

Per maggiori informazioni cliccare QUI

 

PostHeaderIcon Piano nazionale di ripartizione delle frequenze tra 0 e 3000 GHz

Disponibile, cliccando sull'immagine,
il Piano nazionale di ripartizione delle frequenze tra 0 e 3000 GHz



 

PostHeaderIcon Proposta revisione prefissi radioamatoriali

Disponibile, cliccando sull'immagine,
la documentazione completa .zip
inerente la proposta di revisione dei prefissi



 


ISCRIVITI ONLINE

►RINNOVA ONLINE

Rinnovo con RR cartacea
 
Rinnovo con RR digitale
 
Rinnovo soci esteri
 
Altri rinnovi

Rinnova ora


BONIFICO BANCARIO
Unicredit Banca
IBAN: IT 49 I 02008 01629 000100071400

C/C POSTALE
Numero: 899203

QSL Bureau
Manuale QSL Bureau
Seguici su...




Attività DX
VOACAP online