Message
  • Direttiva EU e-Privacy

    Questo portale utilizza i cookie per offrirti le migliori risorse tecnologiche disponibili. Continuando a visitarci senza modificare le tue impostazioni accetti implicitamente di ricevere tutti i cookies. Diversamente, puoi modificare le tue preferenze agendo direttamente sulle impostazioni del software di navigazione impiegato.

    Documentazione Direttiva e-Privacy

PostHeaderIcon Il bureau è in disuso, io un'idea ce l'avrei

Buongiorno, sono Antonio Salvatore (IK8RJS), Presidente della Sezione ARI di Catanzaro e gradirei, se possibile, rilanciare un'idea su RadioRivista. Vorrei riprendere una idea già qualche anno fa riportata su RadioRivista ma di cui non se ne fece nulla; se fosse possibile, mi piacerebbe rilanciarla di nuovo. Segue il mio testo che mi piacerebbe venisse pubblicato.

"Qualche anno fa ricordo di aver letto su RadioRivista, il lancio di un'idea che a me piacque moltissimo. Era stata proposta la creazione di un sito Internet, simile a quello di “LoTW” o a quello di “e-QSL”, che avrebbe potuto consentire lo scambio di qsl elettroniche ma anche la convalidazione delle medesime per gli Award principali italiani. Premesso che sono un radioamatore vecchio stile che ha sempre preferito le qsl cartacee a quelle “smaterializzate”, a mio parere sarebbe comunque seriamente da prendere in considerazione questa idea, visto che negli ultimi anni chi effettua lo scambio di qsl classiche è di certo diminuito. Vorrei davvero poter essere smentito su questa mia affermazione, ma poiché dopo 30 anni di iscrizione all’ARI e circa altrettanti anni che svolgo le mansioni di qsl-Manager per la mia Sezione ARI, l’impressione che ho avuto è che chi utilizza il Bureau o le conferme dirette, purtroppo è sceso notevolmente sia in Italia sia all’estero. Un servizio di questo genere semplificherebbe tantissimo il raggiungimento degli obiettivi necessari per la richiesta di vari Award e, sempre a mio parere, potrebbe anche far guadagnare soci alla nostra Associazione.

Ormai tutti o comunque la maggioranza degli OM utilizziamo anche il computer per la registrazione dei nostri qso e dato che qualsiasi “Log elettronico” venga utilizzato consente sempre la possibilità della creazione di un file in formato adif, l’operazione dell’invio dei dati del proprio log, sarebbe davvero alla portata di tutti. Spero che tale idea possa essere nuovamente esaminata, ripresa, vogliate e perché no? Anche realizzata".

Cordiali saluti.

Antonio Salvatore, IK8RJS
Presidente Sezione ARI Catanzaro