Notice
  • Direttiva EU e-Privacy

    Questo portale utilizza i cookie per offrirti le migliori risorse tecnologiche disponibili. Continuando a visitarci senza modificare le tue impostazioni accetti implicitamente di ricevere tutti i cookies. Diversamente, puoi modificare le tue preferenze agendo direttamente sulle impostazioni del software di navigazione impiegato.

    Documentazione Direttiva e-Privacy

PostHeaderIcon Il Mobile DXCC Award

Il Mobile DXCC Award

Marco Bombelli, IK2CHZ è il primo Socio ARI ad aver conseguito il Mobile DXCC Award, rilasciato a chi collega almeno 100 Entità DXCC operando una stazione mobile terrestre (sono cioè escluse le stazioni mobili aeronautiche e marittime).

  • Per «stazione mobile» l’ARRL intende una stazione radioamatoriale «contenuta in un veicolo terrestre semovente, che sia in grado di spostarsi prima, dopo o durante il QSO e che fornisca tutta l’alimentazione necessaria per il funzionamento delle apparecchiature» (in altre parole, non è possibile usare l’energia elettrica commerciale o una fonte esterna quale un generatore).
  • Le antenne devono essere «interamente montate sul veicolo o su un accessorio direttamente collegato ad esso», in modo tale da «muoversi insieme al veicolo ogni volta che questo si sposta» (vale a dire che un’antenna sistemata accanto all’automobile trasforma la stazione da “mobile” a “portatile”).
  • Tutti i QSO devono essere effettuati usando esclusivamente la stazione mobile, beninteso rispettando le norme di comportamento del Codice della strada. Non è consentito l’impiego di stazioni remote, ripetitori radio e stazioni o sistemi interfacciati a Internet.
  • Questo è un diploma a se stante, rilasciato una tantum – cioè non sono previsti avanzamenti del punteggio, né diplomi separati per modo o per banda.
  • Per richiedere il diploma bisogna essere in possesso della conferma dei QSO tramite QSL cartacee o LoTW, ma non è necessario inviare le cartoline. Basta compilare l’Application Form e il Record Sheet che si trovano su https://www.arrl.org/mobile-dxcc.
  • Nel Record Sheet bisogna elencare i QSO in ordine alfanumerico secondo l’ARRL DXCC List (la si trova in formato .txt su https://www.arrl.org/country-lists-prefixes). Per ciascun QSO bisogna indicare il nominativo della stazione collegata, la data del QSO nel formato gg/mm/aa e il nome completo dell’Entità DXCC.
  • Il diploma costa 25 dollari, pagabili tramite carta di credito (o in contanti, se vi va di rischiare). Dal momento che non è previsto il check delle QSL, le richieste del diploma vanno spedite direttamente all’ARRL, per posta elettronica DXCCAdmin(at)arrl.org o per posta ordinaria: Mobile DXCC, ARRL, 225 Main Street, Newington, CT 06111, USA.

Mauro Pregliasco, I1JQJ

 

PostHeaderIcon Storie tra le onde: quando Trieste era un Country DXCC

di Giuseppe Alberto Lazzara, IK2AIT

Storie tra le onde: quando Trieste era un Country DXCC

Alberto, I2KBD mi ha suggerito di raccontare le vicende del Territorio Libero di Trieste (TLT), Country DXCC nato alla fine della seconda guerra mondiale e cessato di esistere nel 1957. [1]
Accetto volentieri, perché gli avvenimenti di quell’angolo d’Italia, là a nord-est, non sono molto conosciuti, anche se moltissime famiglie italiane hanno nella loro storia un nonno, un bisnonno, un parente che ha combattuto e forse perso la vita sulle montagne venete o sul Carso.

Leggi l'articolo in PDF
tratto da RadioRivista 6/24 pagg. 88-89

 

PostHeaderIcon Honor Roll italiani nel DXCC - Categoria Mixed

di Paolo Zaffi, I4EWH


Qui di seguito l’elenco degli Honor Roll italiani nel “misto” (Phone, CW e Digital in un prossimo numero); la classifica è aggiornata a dicembre 2023. Il numero in cima a ogni colonna rappresenta le Entità correnti accreditate, quello dopo la barra che segue il nominativo rappresenta le Entità totali (cioè compresi i deleted). Attualmente l’ARRL DXCC List contiene 340 Entità valide, pertanto ne occorrono 331 per entrare nell’HR. Ci sono 107 DXer che hanno tutte le 340 Entità accreditate (Top Honor Roll), e 229 che ne hanno da 331 a 339 (Honor Roll)...

Ed ecco la classifica in PDF,
tratta da RR 5/24 pagg. 27-28,
disponibile cliccando QUI

 

PostHeaderIcon Gli italiani nella Challenge 2023

di Paolo Zaffi, I4EWH

Questa è la classifica degli italiani nella Challenge, aggiornata alla prima metà di dicembre 2023. Il punteggio minimo per entrare nell'elenco è 1000 Entità DXCC (country) ottenuti sommando il totale delle 9 bande HF più i 6 metri. Non contano i Paesi deleted, ma solo quelli attualmente validi, né contano i 60 metri. In classifica troviamo 452 italiani, l'anno scorso erano 433. Ci sono 364 stazioni che hanno da 1000 a 2499 punti, 69 che hanno da 2500 a 2999 punti, 7 che hanno da 3000 a 3099 punti, 12 sopra i 3100 punti, di queste ultime una sola supera i 3200.

In totale gli italiani in classifica hanno collegato 836067 country. L'anno scorso erano 785214 con un incremento di 50853 country. In media ogni partecipante attuale ha 1850 punti, l'anno scorso la media era 1813 mentre quello prima era 1814. L'aumento del ciclo solare si sta facendo sentire.

Ed ecco la classifica in PDF,
tratta da RR 3/24 pagg. 23-24,
disponibile cliccando QUI

 

PostHeaderIcon Gradi, gradini e graduati

di Paolo Zaffi, I4EWH

Gli italiani nel DXCC in 6 metri (classifica 2022)

In classifica ci sono 171 operatori (nel 2021 erano 155), che hanno collegato 24.301 Country (21.867 nel 2021) con una media di 142,1 country ciascuno (141,1 nel 2021).
Da 100 a 149 ci sono 108 operatori, da 150 a 199 ce ne sono 44 e da 200 in su 19 operatori, dei quali uno solo supera i 250 country. Sono compresi i paesi deleted.

Ho estrapolato la media dei punti per call-area, che è così distribuita:

Zona

Operatori

Media

4

21

165

6

4

155

5

23

152

1

16

151

IT9

14

145

0

33

143

7

8

142

8

17

128

2

16

124

3

18

120

IS0

1

113

Ed ecco la classifica in PDF,
tratta da RR 9/23 pagg. 30-31,
disponibile cliccando QUI

 
More Articles...